[ Home | Discussioni Attive | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Cultura & Società
 Politica
 giochiamo al gioco della vita
 Forum Bloccato
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

cosmos
Targato NA? Che roba è?



17 Messaggi

Inserito il - 01/04/2005 : 19:40:15  Mostra Profilo Invia a cosmos un Messaggio Privato
Ridiamo tutti insieme¡­stiamo partecipando al gioco della ¡®vita¡¯.

Siamo tutti presenti e pedine di un gioco bellissimo che si chiama ¡®vita¡¯, non sappiamo chi l¡¯abbia inventato, non possiamo saperlo esattamente. Si spera che sia in un modo piuttosto che in un altro.
Sicuramente non possiamo attenerci a scritti di migliaia di anni fa, testi antichi che servivano a mantenere calma una popolazione ignorante.
Nell¡¯attesa di andare oltre e verificare cosa ci aspetta, dobbiamo partecipare a questo gioco e dobbiamo, nel rispetto degli altri, divertirci. Pensate come sia povero colui che ha tantissimi soldi e vive nel terrore di perderli, noi poveri invece abbiamo la serenit¨¤ di non aver nulla e al massimo resteremo col niente che abbiamo.
In Venezuela la viviamo cos¨¬, se riusciamo ad avere il nostro cibo quotidiano ¨¨ fatta, tutto il resto ¨¨ festa.
Il lavoro ¨¨ importante per una societ¨¤ avanzata, ma quanto ¨¨ importante accumulare ricchezze?
Mi sono trovato spessissimo nella condizione di non aver soldi a sufficienza per poter pagare i miei debiti e in quei momenti mi sono buttato a fare di tutto. Dal cantaserenate su commissione al lavapiatti nelle cucine dei ristoranti, dal doppiatore al cantante squattrinato. Qualcuno pensa che io sia schierato politicamente soltanto perch¨¦ qualche volta ho espresso pareri come fanno gli altri, ma sono troppo impegnato a gustarmi questa vita o per meglio dire, quel che rimane di questa vita per perdermi dietro a tutte queste cose.
Alcuni ricordi sono bellissimi e ti aiutano a gustare la semplicit¨¤ dell¡¯esistenza. Quando avevo poco pi¨´ di otto anni mio padre, almeno una volta al mese, mi portava, mio malgrado, dal barbiere. Eravamo a Caracas ma lui preferiva servirsi sempre da italiani come lui. Nell¡¯avenida San Martin c¡¯era un barbiere di chiss¨¤ quale regione italiana, non ricordo, era lui che mi tagliava i capelli cortissimi come li voleva mio padre.
Mio padre, al contrario di me, era un uomo dalle mille imprese, emigrato in Venezuela ha fatto di tutto per assicurarsi un futuro migliore, un futuro che adesso in parte ¨¨ andato perduto perch¨¦ ¨¨ scomparso improvvisamente a causa di un incidente stradale. In quel momento ¨¨ finito il gioco della sua vita. Insieme a lui ¨¨ scomparso il mio punto fermo.
Quando una moglie, un marito o un amico tentano di minare la tua libert¨¤ devi subito scappare perch¨¦ nessuno ha questo diritto, ognuno deve giocarsi la propria vita come meglio crede. Perch¨¦ dovrei avere dei problemi ad andare da mia mamma soltanto perch¨¦ mia moglie non vuole? Quando la mia mamma non ci sar¨¤ pi¨´ a cosa sar¨¤ servito tutto questo?
Chi l¡¯ha detto che un amico a cui ci tieni veramente debba essere abbandonato per volont¨¤ di qualcun altro?
Ogni evento ¨¨ utile e fa parte del libro dei nostri ricordi importanti .
Abitavamo in una zona molto popolare di Caracas, quella di San Martin ed eravamo io e mia sorella a correre per le strade, terrorizzati dalle raccomandazioni di mia mamma: ¡®attenti che ci sono i delinquenti!¡¯. Una mamma chioccia tipica italiana, originaria di un paesello in provincia di Avellino. Un amore caldo e protettivo.
Ma io vorrei tornare ora per le strade di Caracas, mano nella mano con mia mamma, e rivedere quel paesaggio, respirare il profumo dei mangos e delle spezie della cucina tipica locale. Vorrei riabbracciare il mio cane del passato e riunirmi con i miei vecchi amici di strada.

Tres de la tarde calor¡­ y los recuerdos van¡­la ni¨¾a quiere jugar, le gusta tambi¨¦n bailar la carretera va cerquita de mi ventana..
Soledad
Tus labios
Tus manos asi..los ojos..pensamiento de amor¡­Soledad

Quando mi ritrovai in Italia, per decisione di mio padre, ero gi¨¤ adulto e tutti volevano che io mi facessi strada in un mondo che mi terrorizzava, quello dello spettacolo. Non faceva per me, ero abituato a cantare per le strade e la gente mi diceva: -Sei pazzo? Fai come i barboni? ¨C A quel punto pensavo che i barboni erano sicuramente pi¨´ fortunati di me.
Nel gioco della mia vita mi sono creato delle piccole oasi, un posto dove l¡¯atmosfera sudamericana ¨¨ presente, con colori, sapori e musica.
Anche se la mia voglia di essere artista a volte prende pieghe professionali prediligo sempre poter esibirmi per le strade e l¡¯ho fatto, ho potuto guardare negli occhi le persone che mi apprezzavano o che mi criticavano. Quando mi hanno portato da Pippo Baudo, tantissimi anni fa, mi resi conto che quel mondo non era il mio. Lui era una persona molto per bene, nella sua televisione privata di Catania era visto come un dio, ma non mi andava di fare come faceva Pupo e Ron per esempio, nel senso di una mano lava l¡¯altra e tutte e due lavano la faccia. Anch¡¯io vittima del potere degli altri, ho subito ingiustizie e mancate raccomandazioni, sono proprio uno sfigato cosa credete . Ci sono stati momenti in cui avrei voluto comunicare con la gente ma il modo migliore che avevo era quello di farlo per le strade, cantando forse come un saltimbanco, proprio come qualcuno ha detto sui giornali. Il fatto che io abbia espresso il mio parere politico non significa che sia uno schifo di persona o magari lo sono ma se sono uno schifo di persona non ¨¨ colpa mia. Ragazzi ma vogliamo proprio farci del male per cos¨¬ poco? Quando il mio migliore amico mi mise da parte per questioni politiche rimasi molto male ma nonostante gli anni gli voglio ancora bene, si ¨¨ riconosciuto nel mio articolo e mi ha scritto e si ¨¨ reso conto che veramente bisogna imparare a giocare.
M¡¯innamorai di Tin¨¬ Cansino e molti giornali parlarono del ragazzino che stava con lei..allora scappai e tornai a Caracas. Ma lei non era un¡¯oca come sembrava, era dolcissima.
Anni dopo ritornai in Italia e scappai ancora e ora eccomi ancora qui. Sono italiano o sono venezuelano? Amo il Venezuela per i suoi colori, i suoi sapori e la sua cultura di vita e amo profondamente l¡¯Italia . Adoro Torino dove vivo eppure ¨¨ cos¨¬ diversa da Caracas, ma fa parte del gioco siamo un mondo dentro un mondo. Abbracciamoci e proteggiamoci l¡¯un con l¡¯altro il nemico ¨¨ intorno, il nemico vuole che il gioco si concluda perch¨¦ lui in un certo modo ne ¨¨ gi¨¤ uscito. Non importa se credi in Dio e qualcun altro adora un altro dio, abbiamo tutti la pretesa di essere nel vero ma chi lo sa se lo siamo.
Mi piacerebbe riuscire a parlare di persona con tutti e non farlo attraverso mezzi multimediali o addirittura attraverso un disco.
Scrivetemi se vi ispiro simpatia, scrivetemi se vi ispiro antipatia vi risponder¨° uno ad uno.
Ricordiamoci che la vita comincia con un gioco, far l¡¯amore ¨¨ un gioco. Il lavoro ¨¨ un gioco dove si gioca ad essere seri.
Se permettete vorrei ringraziarvi per avermi molte volte contattato o attraverso giornali come ad esempio ¡®Sorrisi e Canzoni¡¯o attraverso lettere a volte d¡¯insulti che mi hanno fatto anche piacere. Organizziamo un viaggio sull¡¯isola di Margarita? Ci divertiremo tutti insieme e ci renderemo conto che questo gioco ha dei passaggi bellissimi. In attesa di ricevere vostri messaggi vado a leggere qualche pagina di un bellissimo libro che parla d¡¯Africa.
Para todos los enamorados del mundo

Cosmo de La Fuente
(c_coro99@yahoo.com)

PEP85
Il Moderatore Assoluto


Pep


Estero
Prov.: Napoli
Città: Napoli 4ever


4230 Messaggi

Inserito il - 04/04/2005 : 12:35:34  Mostra Profilo Invia a PEP85 un Messaggio Privato
Citazione:
Messaggio inserito da cosmos

Ridiamo tutti insieme¡­stiamo partecipando al gioco della ¡®vita¡¯.

Siamo tutti presenti e pedine di un gioco bellissimo che si chiama ¡®vita¡¯, non sappiamo chi l¡¯abbia inventato, non possiamo saperlo esattamente. Si spera che sia in un modo piuttosto che in un altro.
Sicuramente non possiamo attenerci a scritti di migliaia di anni fa, testi antichi che servivano a mantenere calma una popolazione ignorante.
Nell¡¯attesa di andare oltre e verificare cosa ci aspetta, dobbiamo partecipare a questo gioco e dobbiamo, nel rispetto degli altri, divertirci. Pensate come sia povero colui che ha tantissimi soldi e vive nel terrore di perderli, noi poveri invece abbiamo la serenit¨¤ di non aver nulla e al massimo resteremo col niente che abbiamo.
In Venezuela la viviamo cos¨¬, se riusciamo ad avere il nostro cibo quotidiano ¨¨ fatta, tutto il resto ¨¨ festa.
Il lavoro ¨¨ importante per una societ¨¤ avanzata, ma quanto ¨¨ importante accumulare ricchezze?
Mi sono trovato spessissimo nella condizione di non aver soldi a sufficienza per poter pagare i miei debiti e in quei momenti mi sono buttato a fare di tutto. Dal cantaserenate su commissione al lavapiatti nelle cucine dei ristoranti, dal doppiatore al cantante squattrinato. Qualcuno pensa che io sia schierato politicamente soltanto perch¨¦ qualche volta ho espresso pareri come fanno gli altri, ma sono troppo impegnato a gustarmi questa vita o per meglio dire, quel che rimane di questa vita per perdermi dietro a tutte queste cose.
Alcuni ricordi sono bellissimi e ti aiutano a gustare la semplicit¨¤ dell¡¯esistenza. Quando avevo poco pi¨´ di otto anni mio padre, almeno una volta al mese, mi portava, mio malgrado, dal barbiere. Eravamo a Caracas ma lui preferiva servirsi sempre da italiani come lui. Nell¡¯avenida San Martin c¡¯era un barbiere di chiss¨¤ quale regione italiana, non ricordo, era lui che mi tagliava i capelli cortissimi come li voleva mio padre.
Mio padre, al contrario di me, era un uomo dalle mille imprese, emigrato in Venezuela ha fatto di tutto per assicurarsi un futuro migliore, un futuro che adesso in parte ¨¨ andato perduto perch¨¦ ¨¨ scomparso improvvisamente a causa di un incidente stradale. In quel momento ¨¨ finito il gioco della sua vita. Insieme a lui ¨¨ scomparso il mio punto fermo.
Quando una moglie, un marito o un amico tentano di minare la tua libert¨¤ devi subito scappare perch¨¦ nessuno ha questo diritto, ognuno deve giocarsi la propria vita come meglio crede. Perch¨¦ dovrei avere dei problemi ad andare da mia mamma soltanto perch¨¦ mia moglie non vuole? Quando la mia mamma non ci sar¨¤ pi¨´ a cosa sar¨¤ servito tutto questo?
Chi l¡¯ha detto che un amico a cui ci tieni veramente debba essere abbandonato per volont¨¤ di qualcun altro?
Ogni evento ¨¨ utile e fa parte del libro dei nostri ricordi importanti .
Abitavamo in una zona molto popolare di Caracas, quella di San Martin ed eravamo io e mia sorella a correre per le strade, terrorizzati dalle raccomandazioni di mia mamma: ¡®attenti che ci sono i delinquenti!¡¯. Una mamma chioccia tipica italiana, originaria di un paesello in provincia di Avellino. Un amore caldo e protettivo.
Ma io vorrei tornare ora per le strade di Caracas, mano nella mano con mia mamma, e rivedere quel paesaggio, respirare il profumo dei mangos e delle spezie della cucina tipica locale. Vorrei riabbracciare il mio cane del passato e riunirmi con i miei vecchi amici di strada.

Tres de la tarde calor¡­ y los recuerdos van¡­la ni¨¾a quiere jugar, le gusta tambi¨¦n bailar la carretera va cerquita de mi ventana..
Soledad
Tus labios
Tus manos asi..los ojos..pensamiento de amor¡­Soledad

Quando mi ritrovai in Italia, per decisione di mio padre, ero gi¨¤ adulto e tutti volevano che io mi facessi strada in un mondo che mi terrorizzava, quello dello spettacolo. Non faceva per me, ero abituato a cantare per le strade e la gente mi diceva: -Sei pazzo? Fai come i barboni? ¨C A quel punto pensavo che i barboni erano sicuramente pi¨´ fortunati di me.
Nel gioco della mia vita mi sono creato delle piccole oasi, un posto dove l¡¯atmosfera sudamericana ¨¨ presente, con colori, sapori e musica.
Anche se la mia voglia di essere artista a volte prende pieghe professionali prediligo sempre poter esibirmi per le strade e l¡¯ho fatto, ho potuto guardare negli occhi le persone che mi apprezzavano o che mi criticavano. Quando mi hanno portato da Pippo Baudo, tantissimi anni fa, mi resi conto che quel mondo non era il mio. Lui era una persona molto per bene, nella sua televisione privata di Catania era visto come un dio, ma non mi andava di fare come faceva Pupo e Ron per esempio, nel senso di una mano lava l¡¯altra e tutte e due lavano la faccia. Anch¡¯io vittima del potere degli altri, ho subito ingiustizie e mancate raccomandazioni, sono proprio uno sfigato cosa credete . Ci sono stati momenti in cui avrei voluto comunicare con la gente ma il modo migliore che avevo era quello di farlo per le strade, cantando forse come un saltimbanco, proprio come qualcuno ha detto sui giornali. Il fatto che io abbia espresso il mio parere politico non significa che sia uno schifo di persona o magari lo sono ma se sono uno schifo di persona non ¨¨ colpa mia. Ragazzi ma vogliamo proprio farci del male per cos¨¬ poco? Quando il mio migliore amico mi mise da parte per questioni politiche rimasi molto male ma nonostante gli anni gli voglio ancora bene, si ¨¨ riconosciuto nel mio articolo e mi ha scritto e si ¨¨ reso conto che veramente bisogna imparare a giocare.
M¡¯innamorai di Tin¨¬ Cansino e molti giornali parlarono del ragazzino che stava con lei..allora scappai e tornai a Caracas. Ma lei non era un¡¯oca come sembrava, era dolcissima.
Anni dopo ritornai in Italia e scappai ancora e ora eccomi ancora qui. Sono italiano o sono venezuelano? Amo il Venezuela per i suoi colori, i suoi sapori e la sua cultura di vita e amo profondamente l¡¯Italia . Adoro Torino dove vivo eppure ¨¨ cos¨¬ diversa da Caracas, ma fa parte del gioco siamo un mondo dentro un mondo. Abbracciamoci e proteggiamoci l¡¯un con l¡¯altro il nemico ¨¨ intorno, il nemico vuole che il gioco si concluda perch¨¦ lui in un certo modo ne ¨¨ gi¨¤ uscito. Non importa se credi in Dio e qualcun altro adora un altro dio, abbiamo tutti la pretesa di essere nel vero ma chi lo sa se lo siamo.
Mi piacerebbe riuscire a parlare di persona con tutti e non farlo attraverso mezzi multimediali o addirittura attraverso un disco.
Scrivetemi se vi ispiro simpatia, scrivetemi se vi ispiro antipatia vi risponder¨° uno ad uno.
Ricordiamoci che la vita comincia con un gioco, far l¡¯amore ¨¨ un gioco. Il lavoro ¨¨ un gioco dove si gioca ad essere seri.
Se permettete vorrei ringraziarvi per avermi molte volte contattato o attraverso giornali come ad esempio ¡®Sorrisi e Canzoni¡¯o attraverso lettere a volte d¡¯insulti che mi hanno fatto anche piacere. Organizziamo un viaggio sull¡¯isola di Margarita? Ci divertiremo tutti insieme e ci renderemo conto che questo gioco ha dei passaggi bellissimi. In attesa di ricevere vostri messaggi vado a leggere qualche pagina di un bellissimo libro che parla d¡¯Africa.
Para todos los enamorados del mundo

Cosmo de La Fuente
(c_coro99@yahoo.com)




mammamia quanto hai scritto...ma che è fatt na cunferenz sol tu??[:D][:D][:D][:D]


senza offesa eh...[;)]
Torna all'inizio della Pagina

Superciccio
Moderatore Implacabile


Bambino



3893 Messaggi

Inserito il - 04/04/2005 : 17:15:25  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Superciccio Invia a Superciccio un Messaggio Privato
okkio che Pep ha bisogno di un riassunto [:D]
Torna all'inizio della Pagina

PEP85
Il Moderatore Assoluto


Pep


Estero
Prov.: Napoli
Città: Napoli 4ever


4230 Messaggi

Inserito il - 04/04/2005 : 17:51:16  Mostra Profilo Invia a PEP85 un Messaggio Privato
Citazione:
Messaggio inserito da Superciccio

okkio che Pep ha bisogno di un riassunto [:D]



da quanto ha scritto magari un riassunto del riassunto andrebbe bene,,,,[:)][:)][:D]
Torna all'inizio della Pagina

Superciccio
Moderatore Implacabile


Bambino



3893 Messaggi

Inserito il - 04/04/2005 : 19:04:10  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Superciccio Invia a Superciccio un Messaggio Privato
ti accontenti di poco...[:D]
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Forum Bloccato
Vai a:
© ons Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,18 secondi. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03