[ Home | Discussioni Attive | Sondaggi Attivi | Utenti | Download | Cerca | FAQ ]
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Cultura & Società
 Politica
 Madre contro Padre
 Forum Bloccato
Autore Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  

cosmos
Targato NA? Che roba è?



17 Messaggi

Inserito il - 02/06/2005 : 01:46:54  Mostra Profilo Invia a cosmos un Messaggio Privato
Madre contro Padre (Cosmo de La Fuente)

Alberto era ancora un ragazzone quando nacque sua figlia, aveva poco più di trent’anni, amava ancora giocare con la vita.
Si era sposato tre anni prima con Giuliana e malgrado il loro rapporto non fosse idilliaco, tirava a campare.
Da fidanzati spesso Giuliana gli aveva detto che lei desiderava un marito che collaborasse in casa e soprattutto con i figli,non sopportava l’uomo che rimaneva seduto sul divano e delegava alla moglie le faccende di casa e della famiglia.
Alberto un po’ per questo, un po’ perché Giuliana soffriva di un tremendo mal di schiena, ma soprattutto perché era letteralmente innamorato della sua bambina, accettò volentieri di prestare il suo aiuto in casa.
Giuliana non allattò al seno la bambina, di notte si alzava Alberto per darle il latte, le cambiava il pannolino e si comportava da bravo mammo. Tutto questo era utile per Giuliana perché oltre a seguire un corso di Estetista durante il giorno, presto cominciò a lavorare. Il primo anno di vita di questa meravigliosa bambina, Alberto lo fece praticamente da solo. Giuliana spesso partiva per l’America e a casa restavano Alberto e la piccola; -meno male che il padre se la sa cavare- commentava la gente.
Essendo titolare di un ristorantino Alberto aveva la possibilità di andare a lavorare dopo le 18,00 , portava con lui la bimba che rimaneva fino alle 20,00 ora in cui la mamma veniva a prendersela con fare nervoso, perché stanca, la trascinava a casa infuriata perché la piccola voleva ancora il suo papà e faceva qualche capriccio.
Giuliana, di origine italo americana, aveva nostalgia del suo paese e spesso nell’agitazione delle discussioni minacciava sia Alberto che Giselle (la figlia) di tornarsene dai suoi. La piccola poco per volta cominciò a far di suo padre l’unico punto fermo e sicuro della sua vita e quindi a cercarlo e ad avere bisogno di lui.
Questo non piaceva a Giuliana che non rinunciava a terrorizzare la piccola con le sue minacce di andar via. Continuava a lamentarsi e incolpare Alberto se la piccola si era affezionata a lui, lei si riteneva una madre esemplare.
Le lamentele e continue urla poco per volta distrussero il rapporto con Alberto e ben presto Giselle si rese conto che poteva contare molto di più su suo padre.
Quando Giuliana e Alberto decisero di separarsi un Giudice ‘donna’, che non sapeva minimamente come stavano le cose, decise che Giselle doveva restare con la madre. Cosa ne sapeva quel Giudice? Che scelta sbagliata in nome del solito luogo comune : ‘i figli stanno bene con la madre e non con il padre’. Che errore madornale da parte di un Giudice che dovrebbe pensare al bene di un bambino e non alla solita stupida tiritera che i figli sono proprietà della madre.
Ad Alberto non rimase che prendere sua figlia ed andarsene di nascosto all’estero e la cosa sicuramente non era legale. Cosa doveva fare un padre, un cuore di padre, che sapeva benissimo che la bambina non sarebbe sopravvissuta senza di lui ? Pur non approvando il gesto non posso condannarlo. La bambina è contenta e la madre si è già risposata. D’altro canto Giuliana era abituata a separarsi dalla bambina, cosa che Alberto non era mai riuscito a fare .
Perché in Italia il padre deve essere sempre penalizzato? Un uomo può essere un ottimo genitore. Vorrei che qualcuno in politica si occupasse seriamente di questo problema, io sarei il primo a partecipare, non importa di quale partito, quello che conta è darsi da fare. Farebbe bene anche ad occuparsene il Vaticano dal momento che parliamo d’amore. Stop alle pubblicità televisive dove il papà è il solito imbranato che non è nemmeno in grado di friggere un uovo. Ci sono padri così amorevoli e attenti ai propri figli che delle mamme se ne fanno un baffo.
Che ci sia la parità anche in questo. Battiamoci e concludiamo!

Cosmo de La Fuente
c_coro99@yahoo.com
  Discussione Precedente Discussione Discussione Successiva  
 Forum Bloccato
Vai a:
© ons Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,14 secondi. Tradotto Da: Vincenzo Daniele & Luciano Boccellino- www.targatona.it | Distribuito Da: Massimo Farieri - www.superdeejay.net | Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.03