TargatoNA Home >> Notizie > Spettacolo > Articolo:
 
Lo Sguardo di Ulisse & MusicheMigranti X edizione, 17/26 luglio
Lo Sguardo di Ulisse & MusicheMigranti X edizione, 17/26 luglio
Napoli Parco Quartieri Spagnoli, ex Ospedale militare. corso Vittorio Emanuele


Fedele al suo sogno, il festival “Lo sguardo di Ulisse” diretto dall’associazione Sig. Bloom – ancora una volta e con piacere gemellato all’associazione e al Festival “Musiche migranti” – per il 2007 propone agli spettatori valori artistici multiformi. Concerti-evento, proiezioni cinematografiche, recital di indiscusso fascino, per sancire una verità: nonostante tutto, siamo alla decima edizione. Costantemente alla ricerca… Dieci anni di intenzioni, desideri culturali, “pretese”: nel tentativo di garantire un grande evento fatto di spettacoli di qualità internazionale e la possibilità di fruire di un luogo di incontro e di confronto, uno spazio di interscambio, di aggregazione in/volontaria, di socialità diffusa, laboratoriale e collettivizzante. La decima edizione si svolgerà nel Parco dei Quartieri Spagnoli, accoglierà canti africani, battiti dell’America Latina, musiche per “film invisibili”, set rock’n’roll e cabaret da camera.
• il cast: Cesaria Evora; Trio Madeira Brasil; The Cinematic Orchestra; Abel Ferrara; Lura; Moni Ovadia.
• la geografia: Capo Verde, Brasile, Scozia, Stati Uniti, Bulgaria. il programma / i prezzi: 17 luglio. concerto: Cesaria Evora [25 euro] 18 luglio. film & concerto: proiezione di “Brasileirinho” di Mika Kaurismaki. A seguire, concerto del Trio Madeira Brasil + Gabriele Mirabassi [10 euro] 19 luglio. concerto: The Cinematic Orchestra presenta l’album “Ma Fleur” [10 euro] 22 luglio. film & concerto: proiezione di “Fratelli – the Funeral” di Abel Ferrara. A seguire, concerto rock’n’roll-blues con Abel Ferrara (chitarra e canto) e Francis Kuipper (chitarre; nonché autore colonne sonore dei film di Ferrara) [10 euro] 23 luglio. concerto: Lura presenta l’album “M’ Bem Di Fora” (Vengo da lontano) [10 euro] 26 luglio. cabaret da camera: Moni Ovadia in “Cabaret Yiddish” [15 euro] + diritti di prevendita | è attivo il sistema Ticketonline nonché rivendite come Azzurro Service, Box Office, Concerteria, Feltrinelli, Il Botteghino, Ticketteria, Puteoli Viaggi, Negombo. Infoline: 081 5934001 / info@sigbloom.it




Napoli Parco dei Quartieri Spagnoli - ex ospedale militare www.sigbloom.it

Martedì 17 luglio Cesaria Evora in concerto Cesaria nasce nel '41. L'infanzia a piedi scalzi, tra i contadini di São Vincente, e una smodata vita di abusi tra alcol e tabacco: eccessivo il suo aspetto, troppo intense le sue interpretazioni e grande la sua voce. Morne acustiche e coladere elettriche, ritmi batuko e tunanà, andature kola e quadriglie. Besame mucho e Tito Paris, i bar decadenti e i moli scorticati, le case coloniali e il mare. Le carestie, l'emigrazione, l'infanzia e l'amore ferito: grazia e disperazione. Il suo disco Voz D’Amor è stato premiato con il Grammy della Musica nella categoria Migliore Album di musica contemporanea del mondo nel 2004. Null'altro da aggiungere. Ore 21:00 - biglietto unico euro 25,00

Mercoledì 18 luglio Brasileirinho di Mika Kaurismäki - proiezione del film Trio Madeira Brasil in concerto ospite: Gabriele Mirabassi Il trio Madeira è un ensemble di musica strumentale brasiliana, fra i più rinomati dell'ultimo decennio: suonano il choro, la cui nascita risale al XIX secolo, quando i musicisti di Rio iniziarono a mescolare le melodie di stampo europeo, i ritmi afro brasiliani e le più melanconiche musiche della tradizione india. Ne nacque una espressione musicale di grande successo popolare: da qui anche samba e bossa nova. Certo il choro del trio è sofisticato: nell'interpretazione dei tre, talvolta solisti, talvolta accompagnatori, rigore "filologico" e virtuosismo si alternano con fluidità e leggerezza, riflesso di un perfetto equilibrio. Tradizione e moderno swing carioca (in repertorio anche brani di de Falla, Buarque de Hollanda, Edu Lobo, Gismonti e un valzer venezuelano di Antonio Lauro). Il trio Madeira è protagonista del primo documentario sul choro: girato da Mika Kaurismaki, presentato a Berlino, non è un film storico. E' il racconto di chi fa vivere questa musica nel quotidiano: odas de choro è nelle piazze, nei teatri, nelle scuole di periferia e nelle gafinheiras, i bar popolari del quartiere Lapa. Ore 21:00 - biglietto unico euro 10,00

Giovedì 18 luglio The Cinematic Orchestra in concerto TCO, ovvero del downtempo ortodosso. E' lo scozzese Jason Swinscoe a mettere su la band, che con "Motion" del 1999 colpisce al cuore la BBC, Gilles Peterson e gli ascoltatori della radio che votano il disco progetto dell'anno. A seguire, "Every day", con interpreti le
voci di Fontella Bass e Roots Manuva, e "Man With The Movie Camera ", nuova colonna sonora del celebre film (muto) di Dziga Vertov. Dopo un silenzio di 4 anni c'è "Ma fleur": il baricentro si sposta verso sonorità più "classiche": un incrocio tra post-rock, musica da camera e gli elementi caratteristici della orchestra cinematica. "Ma fleur" si diffonde nell'aria: sprazzi di tastiere canterburiane, scarne delicatezze acustiche, melodie ombrose, romantiche, struggenti. Sul set anche Mr Patrick Watson, cantautore canadese, presente sul disco in 3 tracce, dal canto spudorato e profondo. A tratti non lontano da quello dell'eunuco celestiale Antony. Ore 21:00 - biglietto unico euro 10,00

Domenica 22 luglio Fratelli – The funeral (1996) di Abel Ferrara - proiezione del film Il capolavoro di Abel Ferrara, la sua opera più cupa e complessa. Cast stellare (Christopher Walken, Vincent Gallo, Chris Penn "Coppa Volpi" al Festival di Venezia, Isabella Rossellini, Annabella Sciorra, Benicio Del Toro), scritto da Nicholas St. John, The Funeral "ha una forza tragica lancinante, e una tensione emotiva e morale che non viene mai meno". Abel Ferrara & Francis Kuiper in concerto: rock'n'roll - acid blues Ore 21:00 - biglietto unico euro 10,00

Lunedì 23 luglio Lura in concerto Quello di Lura è un buon nome sul quale puntare per il futuro della solida tradizione musicale di Capo Verde: la figlia pop della Evora (e così ci siamo levati subito di mezzo il paragone scomodo). Voce eccellente, due dischi da classifica (di world music), una nomination ai BBC World Music Awards, una squadra di ottimi musicisti al seguito: il live è garantito. Pop d'autore e jazz inquinano i ritmi isolani: batuque (suonato tradizionalmente dalle lavandaie con un cuscino di panno), cola sanjon (cioè San Giovanni) e coladera, il funana, danza tipica dell'isola di Santiago, suonato con fisarmonica e ferrinho, e la mazurka capoverdiana, variante del ballo di origine polacca, portato nell'isola di San Anton dai francesi. Ore 21:00 - biglietto unico euro 10,00

Giovedì 26 luglio Moni Ovadia in “Cabaret Yiddish” La lingua, la musica e la cultura Yiddish, quell'inafferrabile miscuglio di tedesco, ebraico, polacco, russo, ucraino e rumeno; la condizione dell'ebreo errante, il suo fingere di essere senza patria sempre e comunque, il suo pianto accorto, sono al centro di "Cabaret Yiddish" trattenimento da camera da cui è poi derivato il più celebre Oylem Goylem. Si potrebbe dire che lo spettacolo abbia la forma classica del cabaret comunemente inteso. Alterna, infatti, brani musicali e canti a storielle, aneddoti, citazioni che la comprovata abilità del protagonista sa rendere gustosamente vivaci. Ma la curiosità dello spettacolo sta nel fatto di essere interamente dedicato a quella parte di cultura ebraica di cui l' yiddish è la lingua e il klezmer la musica. La musica klezmer deriva dalle parole kley e Zemer, che si riferiscono agli strumenti musicali (violino, archi in genere, clarinetto) con cui si suonava la musica tradizionale degli ebrei dell'est europeo a partire all'incirca dal XVI secolo. Uno spettacolo che "sa di steppe e di retrobottega, di strade e di sinagoghe". Tutto questo è ciò che Moni Ovadia chiama "il suono dell'esilio, la musica della dispersione": in una parola la diaspora. Ore 21:00 - biglietto unico euro 10,00
Data: 09/07/2007 N° Letture: 1701 Dalla sezione: Spettacolo
Forum: Lascia un commento su questa notizia
 Torna all'indice delle sezioni -  Inserisci un articolo -  Lascia un commento su queste notizie
  Responsabili: Luciano Boccellino & Vincenzo Daniele - copyright © 2001 By Targato NA