TargatoNA Home >> Notizie > Cultura > Articolo:
 
Napoli - Mostra Pinocchio dal 2 al 15 aprile 2005
inaugurazione
testo L’altra metà di Pinocchio - Un burattino e le sue illustratrici

Mostra e laboratori didattici dal 2 al 15 aprile 2005

Nell’ambito del progetto Girogirotondo, cambia il mondo (Napoli, marzo-maggio 2005)

Domani - sabato 2 aprile ore 12.00 Conferenza stampa e vernissage

Casina Pompeiana - Villa Comunale di Napoli

Domani, sabato 2 aprile 2005 alle ore 12.00 alla Casina Pompeiana della Villa Comunale di Napoli sarà inaugurata la mostra di illustrazione L’altra metà di Pinocchio: un burattino e le sue illustratrici, a cura di Walter Fochesato e Donatella Curletto.

La mostra è un percorso narrativo per immagini che racconta la storia del personaggio di Collodi a partire dai titoli dei capitoli ne Le avventure di Pinocchio, sintesi sagaci dei casi del burattino: da “Come andò che Maestro Ciliegia, falegname, trovò un pezzo di legno, che piangeva e rideva come un bambino” a “Finalmente Pinocchio cessa d’essere un burattino e diventa un ragazzo”.

Trentasei voci, trentasei matite per narrare la storia di un personaggio ribelle e curioso, caparbio e anticonformista: sono alcune tra le più note e affermate illustratrici italiane contemporanee ad operare una rilettura per immagini “di genere” del burattino più famoso del mondo, dandogli nuova vita attraverso 38 illustrazioni originali, ora irriverenti e ardite, ora oniriche e surreali, tutte sapientemente raffinate e di forte impatto visivo.

La mostra è itinerante ed ha iniziato il suo tour nel dicembre 2002 a Genova, nel Salone delle Compere di Palazzo San Giorgio. Realizzata per la Provincia di Genova, Assessorato alla Cultura (Centro Sistema Bibliotecario), a Napoli è organizzata dall’associazione culturale Ko librì con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, il sostegno del Comitato per l’imprenditoria femminile della Camera di Commercio, dell’Assessorato alla Cultura della Regione Campania e del Comitato arte e cultura dei giovani imprenditori dell’Api (Associazione piccole imprese) di Napoli.

Alla mostra si affiancano laboratori didattici per i ragazzi delle scuole elementari e medie di Napoli e provincia e una sezione libraria con circa 40 titoli relativi a recenti edizioni del romanzo di Collodi, oltre a edizioni ridotte per i più piccoli, libri gioco e pop-up, riscritture e rielaborazioni e il catalogo a colori con la copertina di Grazia Nidasio, le riproduzioni delle tavole originali, i profili delle 36 illustratrici coinvolte e una sezione bibliografica.

Intervengono alla conferenza stampa di presentazione l’Assessore alla Cultura del Comune di Napoli Rachele Furfaro; i curatori della mostra Walter Fochesato e Donatella Curletto; Valentina Sanfelice di Bagnoli dell’Api; Giuseppe Zimbardi responsabile arte e cultura dell’Api; Laura Capobianco del Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Napoli, presieduto da Alessandra Barbaro.

Intervengono anche Franco Iavarone ed EDOARDO BENNATO.

Modera Donatella Trotta, vice-presidente di Ko librì.

Espongono:
Antonella Abbatiello, Roberta Angeletti, Anna e Elena Balbusso, Francesca Biasetton, Nella Bosnia, Emanuela Bussolati, Susanna Campana, Anna Laura Cantone, Chiara Carter, Nicoletta Ceccoli, Greta Concetti, Mara Cerri, Nicoletta Costa, Anna Maria Curti, Vittoria Facchini, Sophie Fatus, Cinzia Ghigliano, Serena Giordano, Desideria Guicciardini, Patrizia La Porta, Maria Sole Macchia, Giorgia Matarese, Claudia Melotti, Octavia Monaco, Eva Montanari, Barbara Orciari, Emanuela Orciari, Giulia Orecchia, Arianna Papini, Elena Pongiglione, Chiara Rapaccini, Cinzia Ruggeri, Lucia Scuderi, Luisa Tomasetig, Franca Trabacchi, Pia Valentinis.

L’altra metà di Pinocchio è la seconda di tre tappe del progetto Girogirotondo, cambia il mondo dell’Associazione Ko librì: inaugurato a marzo con l’iniziativa In viaggio con Mafalda, il progetto si chiuderà a maggio in Piazza del Plebiscito con Alla Ricerca di Alice, un grande gioco di piazza per le bambine e i bambini di Napoli e del suo territorio.

Ko librì, associazione culturale fondata nel 2002 (presidente Bruno Cantamessa, vice-presidente Donatella Trotta), si occupa di cultura dell’infanzia e della gioventù attraverso la promozione del libro e della lettura, l’aggiornamento degli insegnanti e l’organizzazione di iniziative multimediali per bambini e ragazzi. L’associazione agisce in un’ottica interculturale e sociale, nella convinzione che la diffusione della cultura e il potenziamento della creatività, a partire dai più piccoli, possano prevenire il disagio e il rischio di esclusione sociale, educando alla convivenza e al dialogo
Data: 04/04/2005 N° Letture: 1966 Dalla sezione: Cultura
Forum: Lascia un commento su questa notizia
 Torna all'indice delle sezioni -  Inserisci un articolo -  Lascia un commento su queste notizie
  Responsabili: Luciano Boccellino & Vincenzo Daniele - copyright © 2001 By Targato NA