TargatoNA Home >> Notizie > Cultura > Articolo:
 
Concorso “CORTO IN STABIA” 2006 - I edizione
L’Associazione culturale VIVISTABIA, organizza la I edizione di “CORTO IN STABIA” 2006, concorso per cortometraggi diviso in tre sezioni: la prima, riservata alle scuole di 2° grado avente come tema “l’immigrazione”, la seconda sezione a tema libero riservata alle scuole primarie e medie inferiore della provincia di Napoli, dei comuni di Castellammare di Stabia, Gragnano, Casola di Napoli, Lettere, Pimonte, Agerola, Santa Maria la Carità, Sant’Antonio Abate e Pompei e la terza sezione a tema libero, riservata a tutti gli studenti di 1° e 2 ° grado delle scuole italiane. La prima sezione del concorso è riservata alle scuole di secondo grado, il concorso sarà aperto a studenti e professori che lavoreranno per la realizzazione di cortometraggi avente come tema l’immigrazione. Un fenomeno quest’ultimo in notevole espansione, che ricorda ai nostri avi il periodo post bellico, allorquando anche i nostri connazionali, con tanto di valigia di cartone, partivano, i più fortunati, per città del Nord, gli altri, per indirizzare la propria disponibilità al lavoro, oltre le Alpi, o addirittura oltre Oceano.
Le similitudini sono tante, ma è altrettanto vero che le disponibilità all’accoglienza sono diminuite, le leggi poco rispettate, le opportunità ridotte al lumicino, le necessità di occupazione per gli stessi italiani sempre più pressanti. E’ comunque necessario ed indispensabile che il senso civico e lo spirito umanitario di cui siamo orgogliosi di possedere, spingano i futuri padri e le madri a recuperare quella dimensione di “cittadini del mondo”, un mondo che può essere anche racchiuso nei confini di una nazione, che non ha mai girato le spalle a tutti coloro che hanno desiderato collaborare ed essere accettati dall’Italia degli italiani “doc”.
L’idea di recuperare nel tessuto scolastico, con riferimento al periodo dell’obbligo, la valentia degli alunni con la predisposizione per il cinema, inteso come sceneggiatura, coreografia, montaggio, recitazione e regia, è il motivo della seconda sezione del concorso, che si propone non solo di portare alla luce giovani talenti, ma anche di dare un segnale di risveglio delle coscienze su temi, quali cultura, spettacolo e turismo, che devono ridiventare i settori trainanti dell’economia del nostro territorio.
Il perché questo appuntamento sia destinato agli alunni della scuola dell’obbligo è da ricercarsi nel forte coinvolgimento dei professori, che avranno il compito di spronare i loro allievi, coinvolgerli ed essere gestori dei primi passi per l’allestimento di un cortometraggio.




E’ da tempo che si definisce la scuola come il momento topico per la crescita e la maturazione dei ragazzi che, solo se opportunamente motivati, possono ritrovare gli stimoli giusti per ricercare tra i banchi i momenti per socializzare nel lavoro di gruppo, nello sviluppare le idee, che spesso restano chiuse nella mente, in quanto difficilmente traducibili in azioni e quindi nella realtà.
Per le scuole primarie e le scuole medie inferiore, la scelta del tema libero su cui lavorare, consentirà di allargare le vedute dei singoli e fornirà l’occasione per mettere sul tavolo gli aspetti che più fanno presa sugli alunni, osservando le situazioni di vita che sono prospettate dal territorio con il quale convivono.
Infine la terza sezione del concorso, a tema libero, è aperta a tutti gli studenti delle scuole di 1° e 2° grado di tutto il territorio nazionale.
Le scuole partecipanti dovranno presentare richiesta di iscrizione entro il 28 Febbraio 2006, realizzare e presentare il cortometraggio entro il 10 maggio 2006. Una giuria di esperti presenzierà le giornate dedicate alle proiezioni delle opere finaliste e premierà i vincitori di ogni sezione assegnando anche delle menzioni speciali.
Le proiezioni avverranno presso il Parco Idropinico delle TERME DI STABIA di Castellammare di Stabia, dal 1 al 4 giugno 2006, la premiazione avverrà durante l’ultima serata di gala a cui parteciperanno personaggi del mondo del cinema e dello spettacolo a livello nazionale. All’interno delle Terme, lungo il percorso dall’ingresso fino alla sala proiezioni verrà allestita una mostra fotografica sulla storia del cinema ed una mostra fotografica dedicata al tema dell’immigrazione. Nel corso delle prime tre giornate è in programma un workshop dal titolo “ …ma come si fa un film…?”.
L’evento è patrocinato dalla Città di Castellammare di Stabia, dall’Unione dei Comuni dei Monti Lattari, Aree montane e Pedemontante, dalla Regione Campania, dalla Provincia di Napoli, dall’Assessorato alla pace, all’immigrazione e alla cooperazione internazionale.
Inoltre l’evento gode della collaborazione del Giffoni Film Festival, dell’associazione culturale ilCorto.it, dell’associazione La Ribalta e della Brancaccio Produzioni.

Ulteriori informazioni sul sito www.cortoinstabia.it



Castellammare di Stabia 01.02.2006




Ufficio Stampa
Ass.Culturale Vivistabia
Data: 03/02/2006 N° Letture: 1525 Dalla sezione: Cultura
Forum: Lascia un commento su questa notizia
 Torna all'indice delle sezioni -  Inserisci un articolo -  Lascia un commento su queste notizie
  Responsabili: Luciano Boccellino & Vincenzo Daniele - copyright © 2001 By Targato NA