TargatoNA Home >> Notizie > Cultura > Articolo:
 
Folate Iridescenti alla London Biennale 2006

“Folate Iridescenti” alla London Biennale 2006
Dalla baia di Napoli alle rive del Tamigi - Londra


“Folate Iridescenti”, un progetto d’arte coeva internazionale ideato e diretto dall’artista Enzo Marino, sarà realizzato, dall’1 al 13 agosto, alla Stables Gallery Orleans House di Twickenham Riverside – London nell’ambito delle manifestazioni Italian Arcadian della London Biennale 2006, curatrice Jill Rock.
Un vero e proprio contenitore multiforme, che raccoglie alcune tra le voci più innovative della creatività italiana e internazionale, spicca il volo dalla baia di Napoli per approdare sulle rive del Tamigi a Londra.
“…“Folate Iridescenti” è un transito attraverso il mondo dell’arte d’oggi, del quale evidenzia gli aspetti vitali, dinamici, intrisi di contemporaneità e multi-medialità. È un viaggio attraverso le diverse sensibilità di culture tanto vicine quanto lontane, bramose di ritrovare la propria individualità nell’incontro con l’altro diverso, estraneo eppur tanto fraterno.
È la neo-comunicazione, ma non più virtuale, codificata, informatizzata. È la condivisione reale, materica di immagini, frammenti di memoria, aliti di emozioni, pennellate di sensazioni. Numerosi artisti da luoghi geografici e mentali diversi si raccontano e raccontano la propria collettività attraverso la propria peculiarità narrativa, attraverso la propria specifica sensibilità ed abilità espressiva…”
Tra gli altri, sono visibili in mostra e nel catalogo i fiori di testa di Christine Kertz, le elaborazioni digitali di Soban Bogdan, le cerebroscopie di Arturo Tozzi, le poderose sculture di Paola Malato ed Elisabeth Lendersberger-Lehoezky, l’Homo Catodicus di Enzo Marino, gli archi tenditela di Andrea Zelio, le pitture psicologiche di Susanna Viale, le istallazioni di Michela Pachner, Adam Nankervis, Jose Antonio Villena, Hervè Constant, le foto di Roberto Di Benedetto e Bertha Valenzuela, le performance di Viviane Bertrand, Gruppo Sinestetico, i DVD Infinito Napoletano con Valentina Salvio, Viviana Causa e Roberta Iacoletti, “Graffi Atavici” e “Mitos Eros Magie”.
Pensato a Tula (Messico) nell’ambito del forum artistico La ruta de Quezacoatl en el Arte e recentemente allestito a Napoli nella storica Villa Doria d’Angri (3-31 marzo 2006) promossi da dall’Istituto Fernando Santi e dei Free International Artists e con il patrocinio delle università “Parthenope” di Napoli, della UTTT Tula- Tepeji di Hidalgo México, UAM di Ciudad de México, della Regione Campania e del Comune e della Provincia di Napoli.
Al vernissage del 2 agosto saranno proposte video-performance ed un’insolita festa dell’arte con un picnic all’italiana sulle sponde del Tamigi.
Il catalogo edito dall’I.F.S. Napoli contiene testi di Marco Di Lello, Jill Rock, Enzo Marino e Giuseppe Siano. (R.I.)
Link per approfondimenti ...
Data: 20/07/2006 N° Letture: 1826 Dalla sezione: Cultura
Forum: Lascia un commento su questa notizia
 Torna all'indice delle sezioni -  Inserisci un articolo -  Lascia un commento su queste notizie
  Responsabili: Luciano Boccellino & Vincenzo Daniele - copyright © 2001 By Targato NA