Sirio - Pallavolo ad Afragola

Dall’8 ottobre la pallavolo afragolese può vantare un altro grande traguardo: la promozione in serie D della prima squadra targata Sirio. Da quella data, le atlete si sono impegnate al massimo delle proprie potenzialità per disputare un discreto campionato ed i risultati non si sono fatti attendere.  Siamo a metà torneo, domenica 9 è cominciato il girone di ritorno e il bilancio riguardo quello d’andata ci pare più che positivo; infatti, la Sirio occupa il terzo posto in classifica, con 11 punti accumulati: delle gare disputate ne ha vinte tre e perse sempre tre, ma tutte al tiebreak. Analizzando la situazione, possiamo evincere anche i miglioramenti fatti dalla squadra, dai primi fallaci passi, frutto anche dell’inesperienza e della emotività, alle belle, nette vittorie ottenute negli ultimi tempi seguite a giocate convincenti. Il match d’esordio è stato contro il Pontecagnano di Salerno, lì la Sirio è apparsa piuttosto in difficoltà, incerta in qualche passaggio, ha difficoltà nella realizzazione del gioco, ma dimostra comunque grinta e voglia di giocare, infatti, la partita è una lotta punto a punto, solo nel quinto set le afragolesi, ormai stanche lasciano il campo alle salernitane, che non ottengono però il trionfo a punteggio pieno e il match si è perso per 3-2. Dopo una settimana il risultato è analogo ma a favore della Sirio che vince per 3-2 contro il Volley Pompei. La formazione gioca con lucidità e, rispetto al primo match, il rendimento è costante, senza nessun calo. In netta ascesa la squadra afragolese trova sul suo cammino l’ANCIS Villaricca, anch’essa formazione matricola della serie D, a cui concede un set, ma non c’è storia negli altri e si impone per 3-1. Il quarto incontro è sofferto e la sconfitta contro l’Olimpia Volley brucia alle afragolesi perché sfugge loro di mano una vittoria già conquistata. Dopo aver vinto il primo e il terzo set, la serie D Sirio si apprestava a vincere il quarto, ma sul punteggio di 23-16 accade qualcosa di inspiegabile, non si riesce a realizzare gli ultimi 2 punti, l’Olimpia ne approfitta e sconfigge così, aggiudicandosi il quarto parziale e allo stesso modo anche il quinto, una squadra che non sembra più la stessa. ”E’ il fattore psicologico che dobbiamo curare sostiene Margherita Dumella, capitano della squadra, e gli sforzi delle atlete si evincono immediatamente contro il Marcianise, formazione esperta e prima in classifica. Qui la Sirio appare poco convinta solo nei primi due parziali persi, ma nel terzo e nel quarto sfodera grinta, competitività e una carica travolgente a cui le avversarie non sanno opporsi. Ancora una volta sarà il tie break a decidere le sorti del match: è lotta aperta, si gioca in una condizione equivalente e alla fine le afragolesi perdono per una manciata di punti. Vittoria a punteggio pieno è stata l’ultima partita giocata contro il Vico Equense, in cui la Sirio comincia male perdendo il primo set, ma gioca davvero bene negli altri tre che meritatamente si aggiudica e chiude il girone d’andata con una bella vittoria. Oltre alla serie D, la società Sirio dispone di una squadra che disputerà il campionato di seconda divisione e di un ampio settore giovanile con corsi di minivolley anche per i più piccoli che sono impegnati in attività anche agonistiche, tese a sviluppare il loro spirito agonistico e di collettività.

Chiara Nespoli

 

Torna all'indice di questo numero