Il recupero dell'arte afragolese

AFRAGOLA – E’ opera di un privato il restauro della cappella del Cristo Crocifisso, nei pressi della chiesa abbandonata di Santa Veneranda, ai confini del centro storico della città di Afragola. Da qualche giorno è stato montato il ponteggio e rimosso il Cristo che è in altra sede per restauro. Intanto all’interno dei ponteggi procedono i lavori per la restaurazione totale. I lavori che dovrebbero finire forse per l’inizio del nuovo anno, sono svolti dalla ditta Costrame del Dott. Di Maso, che avendo a cuore la città chiese a suo tempo tutte le necessarie autorizzazioni per il restauro all’ufficio tecnico del Comune. Si cerca in questo modo di dare un minimo di vitalità, ad uno degli incroci storici della città, che permette, dalla zona di Santa Maria e dalla vicina piazza ciampa di accedere alle zone di campagna della città. A pochi metri dalla cappella c’è anche l’antica chiesa di Santa Veneranda ormai abbandonata che meriterebbe un intervento di restauro. Secondo alcuni storici della città in questa chiesa potrebbero essere conservate anche reperti di valore. Sicuramente sarebbe giusto da parte del Comune prima di tutto un censimento di queste opere artistiche, e poi di tutta una serie di interventi, se necessari volti a dare una nuova vitalità alle tante cappelle e ai palazzi storici, di cui sicuramente Afragola è piena zeppa.

               a cura di
Massimo Gaudiello

Torna all'indice di questo numero