Una macchina comunale da Vergogna !!!

 

Che la macchina comunale ad Afragola fossa ad un passo dallo sfascio, era oramai chiaro, ma che anche il buon senso venisse meno ... questo no ! In una giornata del tutto normale, è capitato proprio a me in prima persona di recarmi all’Ufficio Protocollo del Comune, per protocollare tre lettere all’attenzione una del Sindaco, una dei Dirigenti Ufficio Cultura ed un altra per l’Assessore alla Cultura, chiaramente lettera diverse tra loro, con diverso oggetto e contenuto. Ma molti dei dipendenti del nostro comune, sono come i proprietari assoluti della casa comunale, o si sentono come tali, mentre altri continuano a fare bene il proprio lavoro, poi c’è chi pure se non preposto ad adempiere a determinati compiti, si improvvisa esperto di una o di altra mansione, per volontà dei dirigenti che devono sopperire ad una totale assenza di personale..... troppo spesso poco o pochissimo qualificato. Pensate un po’, proprio a me ( noto rompiscatole, sin troppo preciso) è capitato che il dipendente comunale preposto allo sportello dell’Ufficio del Protocollo, in regolare orario di lavoro si sia rifiutato di protocollare la terza lettera dicendo che erano troppe ( ??? cose da pazzi !!! ), vi sembra una risposta da dare ad un cittadino che regolarmente paga le tasse e si reca alla casa comunale per ottenere un banale sevizio? Quante volte è capitato anche a voi qualcosa di simile o anche di peggio ? e cosa avete fatto? Io certamente non sono stato a guardare, ma ho chiamato i vigili che erano fuori al Comune, e dire che tutto ciò è capitato alla presenza di cittadini regolarmente in fila allo sportello, di due presidenti di altrettante associazioni locali e di un consigliere comunale della maggioranza. Inutile dire che anche i vigili hanno invitato il dipendente comunale ad adempiere al proprio lavoro protocollando le mie lettere, ma il dipendente forse troppo stanco per la giornata di lavoro ( timbrare dei fogli all’ufficio protocollo è un lavoro stressante , troppo stressante, poverini...... sic sic !!) ha usato contro di me appellativi vari tra questi riportiamone uno : “vai a cacare a mare” e cose del genere; mi vorrete scusare per aver riportato  su queste pagine di giornale frasi da marciapiede (o da comune) ma era giusto per rendervi l’idea di cosa potrebbe capitarvi se andate ad uno sportello del comune. A quel punto alla presenza di vigili e consigliere comunale e degli altri cittadini ho annotato su un foglio tutte le belle frasi ( che qui ora vi evito ) che l’impiegato ha osato pronunciare contro di me, mentre mi lanciava contro i fogli che dovevano essere protocollati, tutto questo perché a suo avviso tre lettere indirizzate a persone diverse e con diverso oggetto e contenuto potevano essere inserite su un solo foglio, cosi da fare prima ad inserirle sul registro del protocollo. Ora mi chiedo il fesso sono io che pago le tasse e chiedo un servizio??? ASSURDO MA VERO. Non fraintendete non voglio fare una crociata contro l’impiegato di turno, che poi ha chiesto scusa alla presenza di dirigenti comunali, ma la cosa che mi ha meravigliato ancora di più è stato che in fila dietro di me c’era una persona che mi ha detto che era  capitato a lui la stessa cosa il giorno prima... allora mi chiedo, perché protesta  solo una persona che si chiama Salvatore Iavarone che è direttore editoriale di un giornale e presidente di un associazione? Perché non protesta una città intera quando c’è chi non fa il proprio lavoro?, perché i servizi non sono più efficienti?, e soprattutto che fine hanno fatto i Dirigenti di quell’ufficio e l’Assessore al personale, tutti cari amici ma a volte un poco fantasmini ? Io sono uno di quelli che all’Ufficio Protocollo ha protocollato 55 lettere in sei mesi con tanti progetti a costo zero per quest’ente, ma che ancora deve avere risposte, sono una di quelli che non ama criticare ma fare, ma credete che sia semplice quando una macchina comunale oltre che a rilento è anche da Vergogna???

Salvatore Iavarone

Torna all'indice di questo numero