PRO AFRAGOLESE: espressione finalmente di un buon calcio?



Non sempre convincenti si sono dimostrate le prestazioni della Pro Calcio Afragolese che, nelle ultime quattro partite ha collezionato tre pareggi ed una vittoria.
Pareggi, tra l'altro, ottenuti anche contro formazioni come quella del Marano o della Puteolana che si trovano relegate nelle zone basse della classifica ed i cui collettivi non sono ceto dei migliori.
Contro il Marano, in particolare, i rosso-blu non sono riusciti a conservare neanche l'esile vantaggio conseguito al 25° del primo tempo grazie ad un bellissimo gol di Pecchia che, dopo aver evitato due avversari, depositava la palla alle spalle del portiere Guarino; infatti, nel secondo tempo il Marano pareggiava con un colpo di testa di Pelliccia.
Per quanto riguarda, poi, l'incontro, disputato sabato 5 gennaio 2002 allo Stadio Luigi Moccia di Afragola, contro il S. Antonio, ora al 3° posto in classifica, la situazione non è mutata molto, infatti la partita si è conclusa sul 2-2; risultato che, sebbene importante poiché ottenuto contro una delle squadre più in forma del Campionato, ugualmente non ha consentito ai ragazzi della Pro Afragolese di operare un salto decisivo verso le zone alte della classifica.
Domenica 13 gennaio 2002 i rosso-blu sono stati nuovamente impegnati in un'altra importante sfida in casa, questa volta contro il Quarto. Incontro, quest'ultimo, ricco di emozioni e che, a differenza di alcune partite precedenti, è stato caratterizzato dalla netta superiorità dell'Afragolese che, dimostrandosi squadra capace di dettare un buon calcio, è riuscita completamente a neutralizzare la formazione avversaria, che non è di certo tra le peggiori del Campionato di Promozione, battendola per due reti ad una. Degne di nota si sono dimostrate, nel corso della partita, le prestazioni di Tuccillo, che nel primo tempo è andato a segno su calcio di punizione e del portiere De Martino, che più volte ha dato prova della sua grande sicurezza tra i pali.
Ed ecco, quindi, che ci ritroviamo alla sedicesima giornata con l'Afragolese che, a quota 21 in classifica, sta dimostrando, finalmente, di essere in grado di imporre il suo gioco.
Oggi come oggi, d'altra parte, non possiamo fare altro che sperare che i ragazzi di Mister Amorosetti sappiano tirare fuori anche in futuro quella stessa grinta che è stata l'elemento caratterizzante dell'ultimo incontro, in modo che la nostra Afragolese possa avvicinarsi sempre più alla vetta della classifica.
 

Gennaro Di Maso & Paolo Boccellino

 

Torna all'indice di questo numero