CONTINUANO I LAVORI DEL COMITATO SAGGESE

E’ nato il “Comitato Saggese”, un movimento finalizzato al miglioramento delle condizioni urbanistiche e di vivibilità del quartiere Saggese. E’ notoria la situazione che esiste nelle zone periferiche della città: discariche a cielo aperto, assenza di illuminazioni, carenza di marciapiedi ed altre fondamentali infrastrutture. Animati da questo spirito di diritti lesi, Antonio Boccellino, Anna Giustino, Giacomo Delle Donne, Andrea Procentese e Vincenzo De Luca, tutti residenti nella zona Saggese, hanno deciso di costituire un’associazione che sistematicamente curerà gli interessi della zona, con una serie di azioni di proteste e denuncia verso gli amministratori.  Il numero di associati è destinato a crescere in maniera esponenziale, considerate le migliaia di persone delle zona che vivono quotidianamente situazioni disagiate, sotto tutti i punti di vista. “Abbiamo deciso di aggregarci - spiega Anna Giustino, una delle fondatrici - per dare maggiore risalto alle nostre lotte ed iniziative”. “Ci impegneremo - aggiunge la signora - anche per eliminare il fenomeno prostitute da via Capomazza”.  Certo, anche il suddetto è un serio problema della zona periferica di Afragola al quale, però, negli ultimi tempi nessuno sembra più farci caso. “Le nostre priorità sono - spiega il prof. Vincenzo De Luca - quelle di far dare al quartiere l’abc della vivibilità: strade, fogne, luci.”. “Inoltre - aggiunge il professore - andremo fino in fondo per far chiarezza su alcuni punti del fondo di urbanizzazione del Comune a noi poco chiari.”   

                                                       Antonio Boccellino

 

Torna all'indice di questo numero