Giovani si ... ma quantomeno “abilitati a parlare”

Avevamo con forza chiesto che fossero  giovani i politici di oggi, per meglio traghettarci al futuro ... ma non volevamo giovani senza la capacità di esprimersi e di esprimere le volontà della città. I pochi giovani consiglieri comunali di ogni  schieramento, eletti lo scorso Maggio sembrano molto più “Vecchi”, “incapaci” e “demotivati” dei così detti “vecchi della politica”. Io da sempre forte sostenitore di un ricambio generazionale, e da sempre sostenitore dei giovani locali che come me si attivano nel campo dell’Arte e della Cultura ad Afragola, trovo difficoltà a capire cosa di “giovane” facciano i “giovani” consiglieri comunali ad Afragola. Ancora nessuna iniziativa per le politiche giovanili è stata richiesta dai giovani rappresentanti della città, e poco ... molto poco sembrano aver prodotto in qualsiasi altro campo. Ma era per questo che li abbiamo scelti? Auspico che non comincino subito ad imparare da quei dinosauri della politica di oggi che trovano difficoltà anche solo ad esprimersi in italiano, figuriamoci ad esprimere un concetto politico ( n.b. per credere basta provare ... provare a seguire qualche consiglio comunale, per esempio). Certo che stiamo proprio bene, tutto sommato abbiamo sempre la speranza che è l’ultima a morire........

Sarà, ma vuoi fare che a morire sia stata la loro “giovinezza” e la loro capacità di “essere giovani”???

Speriamo che almeno comincino presto a parlare in consiglio comunale ... o forse e meglio di no, perché tutto sommato potrebbero dire anche grosse... xxxxxxx....???

Salvatore Iavarone

                                   

Torna all'indice di questo numero