Il Sole che ... “Piange”

Dialogo immaginario tra un cittadino e un “monaco”.

Ma come è bella la politica, un giorno improvvisamente uscendo da casa scopri che anche nel tuo paese come d’incanto è nato un partito... beh beh

Cose che quasi non ti spieghi, quando se puoi, ci pensi un po’ su!!! Ma come anche ad Afragola un partito per la salvaguardia dell’ambiente??? Cavolo un progetto strepitoso, era quello che ci mancava , penseresti subito, ma poi ti chiedi e che hanno fatto fino ad ora e che progetti hanno per la difesa dell’ambiente ad Afragola, e che avranno in mente per risolvere il problema dell’inquinamento sul territorio, che nell’ultimo periodo sembra sia diventato prioritario, ma soprattutto anche loro avranno case abusive o avranno proposte serie per l’abusivismo???

Ma quante domande?  Vedi in politica il simbolo (non sarà il caso di questa volta) secondo certa gente mica servono per esprimere idee e progetti, ma solo per ..... quella parola strana .... ora non la ricordo ..... a si ... la visibilità!!!

E che è?

La legittimazione al simbolo, la possibilità di dire, quello sono io, quello e il mio capo e quello e il simbolo che metteremo sulle schede elettorali....

E poi? Solo questo, ma i programmi?

Ma la volete finire voi e stì programmi, ma lo volete capire che tanto basta guardare attorno a se  per capire che lo stesso nessuno li rispetta?

Ma come nessuno li rispetta , quelli sono alla base della scelta dell’elettore.

Chi è l’elettore quello che ti vota da una parte e poi ti ritrova dopo un mese da un altra?

Ma allora questo sole piange davvero, altro che sole che ride!!! La politica, anche se locale, proviamo a leggerla in modo diverso...

Salvatore Iavarone

Torna all'indice di questo numero