Pro Calcio AFRAGOLESE: e adesso….tiriamo le somme!

 

Il 28 aprile si è concluso il Campionato di Promozione, che ha visto impegnata la nostra Pro Calcio Afragolese. Questa volta, però, non commenterò, come al solito, le ultime partite disputate dalla formazione di Amorosetti, ma cercherò, invece, di ricostruire un quadro generale, comprensivo sia dell’andamento della squadra, che delle motivazioni che hanno spinto i rosso-blu verso la salvezza. Dunque, l’Afragolese ha concluso il Campionato all’ottava posizione in classifica totalizzando 39 punti e collezionando 10 vittorie, 9 pareggi, 11 sconfitte, mettendo a segno 30 reti contro le 31 subite. Ma, indipendentemente dai numeri, che forniscono indubbiamente una visione, alquanto, relativa della situazione complessiva della Pro Calcio, si deve ricordare che, già, un importante risultato è stato l’aver raggiunto la salvezza, con largo anticipo, quest’anno, caratterizzato da mille difficoltà. Infatti, dopo aver rilevato il titolo, la dirigenza si è dovuta confrontare con tutta un serie di problematiche inerenti alla squadra che, comunque, ha saputo affrontare al meglio, costruendo un collettivo compatto, deciso, ma, soprattutto, competitivo. Formato da ottimi atleti (che non ci stancheremo mai di menzionare), tra cui sicuramente Tuccillo, cervello e trascinatore della squadra in più incontri, ma non si deve dimenticare l’importanza di pedine, al pari, fondamentali quali Milvatti, Autiero, o pilastri difensivi come il bravissimo F. Tucci e lo stesso portiere De Martino, sinonimo di sicurezza e attenzione tra i pali. È grazie a loro, al resto dei ragazzi, che hanno contribuito, altrettanto validamente, alla salvezza; alla ponderazione con cui mister Amorosetti ha affrontato le varie gare ; all’impegno dei dirigenti, che hanno saputo farsi carico, egregiamente, di tutte le difficoltà presentatesi nel corso del Campionato, che l’AFRAGOLESE rivive nei cuori dei tanti tifosi rosso-blu. E allora grazie ed in bocca al lupo Afragolese, nella speranza che possa spingerti verso traguardi sempre più importanti!

 

Gennaro Di Maso

Torna all'indice di questo numero